Curious Kids: come fanno gli uccelli a vedere dove vanno?

Questo è un articolo di Curious Kids, una serie per bambini di tutte le età. The Conversation chiede ai giovani di inviare domande a cui vorrebbero che un esperto rispondesse. Tutte le domande sono benvenute: scopri come partecipare in fondo.

Noi abbiamo gli occhi sulla parte anteriore della testa per vedere dove stiamo andando, ma gli occhi degli uccelli sono di lato, come fanno a vedere dove stanno andando? – Thomas e Luke, sei anni, Sussex, Regno Unito

Cari Thomas e Luke,

Grazie per la vostra domanda. Prima di tutto, devo dire che non tutti gli uccelli hanno gli occhi ai lati della testa. I piccioni e i pappagalli lo fanno, ma altri uccelli, come i gufi, hanno grandi occhi posti vicini nella parte anteriore della testa – un po’ come i nostri.

Che abbiano gli occhi davanti o ai lati della testa, tutti gli uccelli possono comunque vedere dritto. Ma questo non significa che tutti gli uccelli vedono le cose allo stesso modo. Infatti, la posizione degli occhi di un uccello sulla testa può dirci molto su come vede il mondo.

Occhi in avanti, gufi!

Avere due occhi significa che gli animali possono vedere un’immagine tridimensionale di ciò che li circonda. Quindi possono percepire l’altezza, la larghezza e la profondità di un oggetto, così come la sua distanza.

La posizione degli occhi di un uccello sulla testa influenza il suo campo visivo, cioè quanto può vedere davanti e di lato in qualsiasi momento. Pensate a quanto potete vedere su entrambi i lati senza girare la testa: questi sono i limiti del vostro campo visivo.

Perché i gufi hanno gli occhi nella parte anteriore della testa, hanno un campo visivo più piccolo – circa 150 gradi per un barbagianni (anche se possono girare la testa molto lontano per guardarsi intorno).

Parroti, piccioni e altri uccelli con occhi ai lati della testa hanno un campo visivo molto più grande, di circa 300 gradi. Sorprendentemente, questo significa che possono vedere davanti e molto lontano ai lati, allo stesso tempo.

Un parrocchetto dal collo ad anelli con gli occhi sul lato della testa.

Dove sono posizionati gli occhi decide come un uccello vede l’ambiente circostante utilizzando diversi tipi di visione. La visione binoculare significa che entrambi gli occhi si concentrano sullo stesso oggetto allo stesso tempo, e il movimento degli occhi è coordinato – questo è il tipo di visione su cui gli uccelli predatori come i gufi fanno più affidamento.

Visione monoculare significa che ogni occhio è focalizzato su un oggetto diverso in qualsiasi momento, e questo è normale per pappagalli e piccioni. Avere diversi tipi di visione aiuta diversi tipi di uccelli a sopravvivere in natura.

Diversi uccelli hanno diversi campi di visione.

Per i pappagalli e i piccioni, avere gli occhi ai lati della testa è un enorme vantaggio. Avere un campo visivo più ampio con solo un piccolo punto cieco dietro di loro permette a questi uccelli di vedere dove stanno andando, tenendo anche d’occhio i predatori che potrebbero cercare di sorprenderli.

Per i rapaci predatori come i barbagianni, avere gli occhi rivolti in avanti li aiuta a vedere la profondità e la distanza molto più chiaramente, poiché entrambi gli occhi possono concentrarsi sullo stesso oggetto allo stesso tempo. Questo è perfetto per individuare e catturare piccole prede come i topi di campagna.

Così, anche se potrebbe sembrare che gli uccelli con gli occhi sul lato della testa non possano vedere dove stanno andando, possono vedere in avanti e di lato allo stesso tempo, e in effetti possono vedere molto di più di quelli con gli occhi rivolti in avanti.

Ciao, bambini curiosi! Avete una domanda a cui vorreste che rispondesse un esperto? Chiedi a un adulto di inviarci la tua domanda. Puoi:

* Inviare la tua domanda via e-mail a cur[email protected]
* Diccelo su Twitter taggando @ConversationUK con l’hashtag #curiouskids, o
* Mandaci un messaggio su Facebook.

Per favore, dicci il tuo nome, età e in quale città vivi. Puoi anche inviare una registrazione audio della tua domanda, se vuoi. Invia tutte le domande che vuoi! Non saremo in grado di rispondere a tutte le domande, ma faremo del nostro meglio.

Altri articoli di Curious Kids, scritti da esperti accademici:

  • Come fa la gravità a far scendere le cose sulla Terra? – Gabriel, 4 anni, Stewartby, Regno Unito

  • Quale creatura marina può attaccare e vincere una balena blu? – Drake, sette anni, Sydney, Australia

  • Che cos’è il fuoco? – Lyra, sette anni, Oxford, Regno Unito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *