Curve di calibrazione! E quando usarle

Calibrazione convenzionale, calibrazione universale e rilevazione avanzata o tripla con diffusione della luce possono fornire informazioni preziose ma diverse sulla caratterizzazione dei tuoi campioni. Scopri di più qui sotto!

All’inizio di quest’anno abbiamo rilasciato il software OMNISEC v11.20. Quest’ultima iterazione espande le capacità di OMNISEC per includere i metodi di analisi di calibrazione convenzionale e universale. Poiché i dati disponibili da questi metodi basati sulle curve di calibrazione possono sembrare simili alle informazioni dell’analisi di rilevamento avanzato (alias rilevamento triplo), i metodi potrebbero sembrare gli stessi… ma non lo sono!

Con diversi metodi tra cui scegliere, può essere difficile sapere quale usare. Fortunatamente, ogni metodo offre vantaggi unici a seconda della situazione. Il video e il post qui sotto vi forniranno informazioni per aiutarvi a decidere quando usare ogni metodo di analisi.

Quando usare ogni tipo di analisi GPC/SEC

Rilevazione avanzata o tripla (Light Scattering)

Rilevazione avanzata o tripla dovrebbe essere il metodo di analisi di default. Dovresti usarlo ogni volta che è possibile. È il modo migliore per ottenere risultati corretti per i campioni con strutture uniche o non lineari. Se si utilizza un metodo di curva di calibrazione per queste analisi, i risultati possono dipendere da quanto è simile la struttura dei vostri standard alla struttura dei vostri campioni. Questo porta a un significativo potenziale di errore. In sintesi, la rilevazione avanzata o tripla offre la maggior parte dei dati con maggiore accuratezza e meno lavoro rispetto alle alternative!

Calibrazione universale

La calibrazione universale è spesso utilizzata in una delle due situazioni:

  • I dati di diffusione della luce non sono disponibili o sono inaffidabili
  • Per passare da un singolo rivelatore al metodo di calibrazione convenzionale

I dati di diffusione della luce possono essere inaffidabili per diversi motivi. La risposta di diffusione della luce potrebbe essere debole a causa del basso peso molecolare del campione o del suo basso valore dn/dc. La calibrazione universale può essere utilizzata come alternativa, a condizione che vi siano sufficienti dati del viscosimetro.

Inoltre, i campioni che diventano fluorescenti distorcono la risposta di dispersione della luce, tipicamente in direzione positiva. Se state lavorando con un materiale coniugato e usate la diffusione della luce per calcolare valori di peso molecolare che sembrano troppo alti, questo potrebbe essere il motivo. La calibrazione universale è una buona alternativa.

A seconda del campione, i dati di diffusione della luce possono essere inaffidabili. Ma se avete un viscosimetro, la calibrazione universale può ancora fornire dati accurati di caratterizzazione molecolare. Super cool!
Sinistra: esempio di bassa risposta di dispersione della luce; Destra: esempio di fluorescenza che produce un’alta risposta di dispersione della luce fuori scala.

Calibrazione Convenzionale

Sebbene sia limitata nelle sue capacità, la Calibrazione Convenzionale può essere un metodo di analisi utile se si ha accesso a un solo rilevatore di concentrazione. È anche preziosa se tutto ciò di cui hai bisogno sono valori di peso molecolare relativi. Se state confrontando campioni dello stesso tipo, siete interessati solo alla distribuzione dei campioni, non avete bisogno di informazioni strutturali o state cercando un metodo economico per analizzare i vostri campioni, allora la Calibrazione Convenzionale può fare al caso vostro.

Pensieri finali

Quindi, per ricapitolare: La Rivelazione Avanzata o Tripla con dispersione della luce offre i risultati più accurati, e dovreste usarla quando possibile! La Calibrazione Universale è un bel miglioramento rispetto alla Calibrazione Convenzionale e una comoda alternativa quando la diffusione della luce non è disponibile. E la Calibrazione Convenzionale offre la minor quantità di dati, ma è il metodo di analisi più accessibile e un’ottima scelta in assenza di rivelatori di dispersione della luce e di viscosimetri.

Se avete domande, contattate noi o me individualmente a [email protected] Permetteteci di aiutarvi a fare la scelta migliore per voi e i vostri campioni!

Contenuto correlato:

  • Curve di calibrazione! Ora disponibile con OMNISEC
  • Curve di calibrazione! Consigli utili & video guide
  • Lavorare con dn/dc nel software OMNISEC
  • Dimostrazione OMNISEC alla tua scrivania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *