Ecco tutti i vincitori del premio Nobel 2019

  • di

L’annuncio dei premi Nobel 2019 è in corso questa settimana, con il primo premio, nella categoria fisiologia o medicina, che va a un trio di scienziati per il loro lavoro sulla capacità delle cellule di percepire e reagire alla disponibilità di ossigeno.

I premi Nobel per la fisica, la chimica e la letteratura sono stati annunciati e i premi per la pace e le scienze economiche seguiranno nei prossimi giorni. I premi sono un riconoscimento del lavoro che fa progredire ciascuno dei rispettivi campi. I vincitori del Nobel ricevono una medaglia, un certificato e un premio in denaro di circa 900.000 dollari (quando più persone vincono un singolo Nobel, in genere dividono il premio in denaro.)

Ecco i vincitori del premio Nobel 2019 (finora):

2019 Premio Nobel per la fisiologia o la medicina

William G. Kaelin Jr, Sir Peter J. Ratcliffe e Gregg L. Semenza hanno vinto il premio Nobel 2019 per la fisiologia o la medicina. Il trio “ha identificato il macchinario molecolare che regola l’attività dei geni in risposta a diversi livelli di ossigeno”, secondo l’Assemblea del Nobel. Il loro lavoro, dice l’Assemblea, ha “aperto la strada a nuove promettenti strategie per combattere l’anemia, il cancro e molte altre malattie.”

Premio Nobel 2019 per la fisica

James Peebles, Michel Mayor e Didier Queloz hanno vinto il premio Nobel 2019 per la fisica. Peebles, dell’Università di Princeton, ha ricevuto metà del premio, secondo l’Assemblea del Nobel, per il lavoro incentrato su “scoperte teoriche nella cosmologia fisica”, mentre Mayor e Queloz, dell’Università di Ginevra (e, per Queloz, dell’Università di Cambridge) hanno condiviso metà del premio “per la scoperta di un esopianeta che orbita intorno a una stella di tipo solare.”

“I vincitori di quest’anno hanno trasformato le nostre idee sul cosmo”, ha scritto l’Assemblea in un comunicato che accompagna l’annuncio del premio. “Mentre le scoperte teoriche di James Peebles hanno contribuito alla nostra comprensione di come l’universo si è evoluto dopo il Big Bang, Michel Mayor e Didier Queloz hanno esplorato i nostri quartieri cosmici a caccia di pianeti sconosciuti. Le loro scoperte hanno cambiato per sempre le nostre concezioni del mondo.”

Premio Nobel 2019 per la chimica

John B. Goodenough, M. Stanley Whittingham e Akira Yoshino hanno vinto il premio Nobel 2019 per la chimica. I tre scienziati hanno tutti lavorato per sviluppare e far progredire le batterie agli ioni di litio, una tecnologia ormai onnipresente che secondo l’Assemblea del Nobel ha “posto le basi di una società senza fili e senza combustibili fossili”.”

Premio Nobel 2019 per la letteratura

Il romanziere e drammaturgo austriaco Peter Handke ha vinto il premio Nobel 2019 per la letteratura “per un’opera influente che con ingenuità linguistica ha esplorato la periferia e la specificità dell’esperienza umana”, secondo l’Assemblea del Nobel. L’autrice polacca Olga Tokarczuk ha vinto il Premio Nobel 2018 per la letteratura “per un’immaginazione narrativa che con passione enciclopedica rappresenta il superamento dei confini come forma di vita”, ha detto l’Assemblea. I due premi sono stati entrambi assegnati quest’anno perché l’annuncio dell’anno scorso è stato annullato in mezzo alle accuse di violenza sessuale.

Premio Nobel per la pace 2019

Il premio Nobel per la pace 2019 è stato assegnato al primo ministro etiope Abiy Ahmed per il suo lavoro per porre fine a una lunga disputa di confine tra il suo paese e la vicina Eritrea. Il comitato norvegese per il Nobel ha anche citato le riforme interne di Abiy.

“È stato Abiy a dare il via al processo di pace nel giugno 2018, appena tre mesi dopo essere entrato in carica”, scrive Aryn Baker del TIME. “Con una mossa a sorpresa, ha detto che avrebbe consegnato una città di confine contesa all’Eritrea, secondo i termini di un accordo di pace del 2000 a lungo trascurato. Poche settimane dopo Abiy e il presidente eritreo Isaias Afwerki hanno dichiarato la fine della guerra tra i due paesi.”

L’attivista climatica Greta Thunberg era la favorita per vincere il premio Nobel per la pace 2019.

Premio 2019 per le scienze economiche

Un trio di economisti, Abhijit Banerjee, Esther Duflo e Michael Kremer, ha ricevuto il premio Nobel 2019 per le scienze economiche “per il loro approccio sperimentale per alleviare la povertà globale”.”

“I premiati di quest’anno hanno introdotto un nuovo approccio per ottenere risposte affidabili sui modi migliori per combattere la povertà globale”, si legge in un comunicato della Royal Swedish Academy of Sciences. “In breve, si tratta di dividere questo problema in domande più piccole e gestibili – per esempio, gli interventi più efficaci per migliorare i risultati educativi o la salute dei bambini. Hanno dimostrato che queste domande più piccole, più precise, spesso trovano una risposta migliore attraverso esperimenti accuratamente progettati tra le persone che sono più interessate.”

Duflo, un professore di 46 anni al Massachusetts Institute of Technology, è la persona più giovane a vincere il premio di economia, come riporta l’Associated Press. È anche la seconda donna in assoluto a ricevere il premio.

Ricevi la nostra newsletter sullo spazio. Iscriviti per ricevere le notizie della settimana sullo spazio.

Grazie!

Per la tua sicurezza, abbiamo inviato una mail di conferma all’indirizzo che hai inserito. Clicca sul link per confermare la tua iscrizione e iniziare a ricevere le nostre newsletter. Se non ricevi la conferma entro 10 minuti, controlla la tua cartella spam.

Contattaci a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *